ambiente-1

Visita le nostre riserve

Sambuco

Sambucus nigra L.

Pianta appartenente alla famiglia delle Caprifoliaceae, spontanea in Italia e molto diffusa in tutti terreni incolti. Vegeta nelle zone costiere e montane del nord, centro e sud Italia fino a 1400 metri di altitudine, in habitat di radura, al margine dei boschi umidi, tra i ruderi, fino a divenire infestante negli ambienti urbanizzati.

Dimensioni e portamento: specie prevalentemente arbustiva, con chioma espansa e globosa che arriva anche a 10 metri di altezza, nel qual caso assume la conformazione di un piccolo albero. La pianta è apprezzata per il suo elegante e decorativo portamento cespuglioso, per la sua splendida fioritura e per le bacche nerastre molto decorative.

Terreno ed irrigazioni: il sambuco ama i suoli freschi, ricchi di nutrienti e di materia organica decomposta. Tollera ottimamente i terreni calcarei e sopporta molto bene anche quelli caratterizzati da un alto livello di umidità. Posizionata nel terreno ottimale, non richiede irrigazioni se non in caso di siccità prolungate.

Temperature ed esposizione: anche se la pianta si può trovare in luoghi parzialmente ombreggiati, essa gradisce un’esposizione soleggiata anche per molte ore al giorno, che garantisce una fioritura abbondante e molte bacche. Questa specie non soffre il caldo, tollera molto bene le basse temperature ma teme i venti freddi che possono danneggiare i rami.