ambiente-1

Visita le nostre riserve

Scotano

Cotinus coggygria Scop.

Questa specie è ampiamente diffusa nel piano collinare dell’Italia centro- settentrionale in particolare su suoli superficiali e di natura calcarea dove assume spesso un portamento prostrato.

Dimensioni e portamento:

Piccolo arbusto caducifoglio dalla chioma globosa con portamento da prostrato ad arboreo a seconda delle condizioni di fertilità del suolo.

Specie dal punto di vista ornamentale interessante sia in tarda primavera per le evidenti infruttescenze dall’aspetto cotonoso (di qui anche il nome volgare «albero della nebbia), sia nel periodo autunnale quando le foglie assumono tutte le colorazioni dal giallo al rosso.

Dallo scotano selvatico si sono selezionate alcune varietà ornamentali con fogliame purpureo.

Terreno ed irrigazioni:

In genere si trova diffuso su terreni di natura calcarea, ben drenati, anche superficiali e sassosi. Le plantule, dopo la messa a dimora, necessitano di irrigazioni di soccorso solo in caso di prolungati periodi di siccità.

Temperatura ed esposizione:

Lo Scotano ama i climi temperato/caldi ed i versanti soleggiati del piano collinare.