ambiente-1

Visita le nostre riserve

Rosmarino

Salvia rosmarinus Spenn

Tipico arbusto delle garighe mediterranee su substrati calcarei, presente allo stato spontaneo in tutta l’Italia mediterranea e coltivato ampiamente altrove sin da tempi antichissimi, dal livello del mare agli 800 m circa. I fiori sono particolarmente melliferi. Da foglie e fiori si ottengono un olio essenziale ed estratti utilizzati in profumeria e cosmesi, in liquoreria e in farmacia.

Dimensioni e portamento: pianta aromatica con foglie molto profumate, assai utilizzate in cucina, è un arbusto perenne sempreverde e cespuglioso, con fusto inizialmente prostrato, che con il tempo diviene eretto e ramificato. Se lasciato crescere può raggiungere anche i 2 metri di altezza e altrettanti in larghezza.

Terreno ed irrigazioni: il rosmarino non necessita di terreni particolarmente ricchi, crescendo bene anche in terreni poveri e calcarei, mentre non ama i substrati troppo compatti (per esempio quelli limacciosi o argillosi). Pianta capace di resistere all’aridità, per sopravvivere gli è sufficiente l’umidità presente nell’aria.

Temperatura ed esposizione: vegeta bene al sole o a mezz’ombra. Riguardo le temperature ha bisogno di un clima caldo asciutto secco. Resiste bene fino a -15°C, ma teme particolarmente le gelate improvvise, soprattutto in primavera, e i venti freddi.