ambiente-1

Visita le nostre riserve

Melo selvatico

Malus sylvestris (L.) Mill.

Specie sporadica diffusa su tutto il territorio nazionale dalla pianura sino al piano montano. Lo si trova al margine o nelle radure dei boschi di latifoglie.

Dimensioni e portamento:

Piccolo alberello dai 3 ai 10 m di altezza, particolarmente apprezzato per la pregevole fioritura primaverile e per la produzione di piccoli pomi aciduli, in genere non più grandi di 3 cm di diametro. Le piccole mele, che possono essere trasformate in squisite confetture, rappresentano una preziosa risorsa alimentare per la fauna selvatica (uccelli, roditori, ungulati). 

Terreno ed irrigazioni:

Il Melo selvatico predilige i terreni sciolti e fertili comunque ben drenati. Le giovani piante vanno irrigate moderatamente e con buona frequenza (ogni 3 gg) in particolare nei periodi asciutti.

Temperatura ed esposizione:

Specie dei climi temperati e temperato/freddi, sembra giovarsi di inverni particolarmente rigidi. Gradisce le esposizioni soleggiate, dove fiorisce e fruttifica abbondantemente.