ambiente-1

Visita le nostre riserve

Ginepro comune

Juniperus communis L.

Grande arbusto o piccolo albero sempreverde, appartenente alla famiglia delle Cupressaceae, molto diffuso dalle regioni marine alle zone montane, nei pascoli aridi, nelle brughiere o boscaglie; è una specie presente in tutte le regioni temperate dell’emisfero settentrionale.

Dimensioni e portamento: pianta molto longeva, che può raggiungere gli 8-10 metri di altezza; allevato come arbusto può assumere un portamento cespuglioso, che lo rende ideale come siepe di confine. Le bacche di ginepro vengono utilizzate in cucina e l’olio essenziale in esse contenuto in erboristeria ed in farmacologia.

Temperature ed esposizione: questa specie cresce spontanea su terreni piuttosto aridi e sopporta abbastanza bene ogni situazione climatica, dalle zone mediterranee a quelle montane fino ad una quota di circa 2500 metri s.l.m.. Il ginepro predilige comunque un clima temperato e mediterraneo, pur adattandosi anche alle basse temperature e alle stagioni rigide; è una pianta che non teme il vento e gradisce l’esposizione al sole.

Terreno ed irrigazioni: il ginepro vegeta su terreni alcalini e compatti, non amando quelli troppo sassosi né troppo sciolti. In natura la pianta si sviluppa in ambienti piuttosto aridi, nelle campagne incolte e presso i boschi. Non apprezza pertanto i terreni troppo umidi, ed è sempre meglio evitare ristagni idrici che comporterebbero il rischio di marciume radicale.