ambiente-1

Visita le nostre riserve

Frassino maggiore

Fraxinus excelsior L.

Importante specie forestale arborea diffusa su tutto il territorio nazionale dalla pianura alla media montagna.

Dimensioni e portamento:

Il Frassino maggiore è un albero di grandi dimensioni (supera agevolmente i 30 m di altezza) e rapido accrescimento. La chioma è pseudo piramidale nella fase giovanile, tende poi ad espandersi quando adulto. La chioma leggera e non troppo densa crea una piacevole ombra che non preclude la sopravvivenza del prato. Appartiene al gruppo delle così dette latifoglie «nobili» per le apprezzate caratteristiche del suo legname pregiato.

Lo si può erroneamente confondere con gli altri Frassini presenti sul territorio nazionale come l’Orniello e il Frassino meridionale, il carattere distintivo più facile da osservare è il colore nero delle sue gemme.

Terreno ed irrigazioni:

E’ una specie molto esigente, ama infatti i terreni profondi, fertili e soprattutto freschi. Tollera anche prolungati periodi di sommersione ma al contrario non sopporta prolungati periodi di siccità che lo mettono presto in crisi. Per questo le giovani piante vanno assolutamente irrigate con regolarità anche due o più volte la settimana nei periodi secchi.

Temperatura ed esposizione:

Specie dei climi temperati e freschi rifugge solo gli estremi termici. Nelle fasi giovanili tollera un parziale ombreggiamento, nella fase adulta predilige le esposizioni ben soleggiate.