ambiente-1

Visita le nostre riserve

Pero corvino

Amelanchier ovalis Medik.

Sebbene presente in quasi tutte le regioni d’Italia, è una specie in genere poco considerata e conosciuta. Lo si trova spesso sui pendii assolati ed aridi dalla bassa collina sino a 1800 m di quota, al margine del bosco, nelle praterie aride e nelle sassaie e sempre su terreni calcarei.

Dimensioni e portamento:

E’ un arbusto di medie dimensioni (1-3m) con chioma poco densa, inizialmente filata, con il tempo forma dei veri e propri «cuscini». Interessante dal punto di vista ornamentale per il bel fogliame argenteo sulla pagina inferiore e la vistosa fioritura primaverile bianca.

Terreno ed irrigazioni:

Il terreno deve essere di natura calcarea, anche superficiale ed asciutto in quanto si tratta di una specie rustica a carattere pioniero.

Temperatura ed esposizione:

Il Pero corvino ama assolutamente le posizioni soleggiate e tollera molto bene gli estremi termici. La piantina necessita solo di qualche irrigazione poco frequente (ogni 10/15 gg) dopo la messa a dimora in caso di prolungati periodi di siccità. Le sue bacche sono commestibili e graditissime all’avifauna.